Mirandola: aperta una inchiesta per bimbo ucciso da auto

E’ stata aperta un’inchiesta sulla morte del bimbo cinese di appena 20 mesi che a Gavello di Mirandola, nella Bassa modenese, è stato travolto e ucciso da un’auto in manovra, nel cortile di una casa di campagna abitata da numerosi cinesi.

L’investitore, un ventiduenne anch’egli cinese, J.Y., residente a Firenze, è stato indagato per omicidio colposo. La tragedia è avvenuta verso le 14 e sembra da imputare comunque a una tragica fatalità.

Pare che il bimbo (di famiglia cinese, anche se nato a Modena) stesse giocando nel cortile della casa, e che sia sfuggito di mano ai genitori proprio mentre l’auto condotta da J.Y. stava effettuando una retromarcia. Il bimbo è stato travolto ed è morto praticamente sul colpo.

Sul posto la squadra di Modena soccorso e gli agenti del commissariato di Mirandola, che per tutto il pomeriggio hanno cercato di raccogliere testimonianze sull’episodio.