A Modena si discute di ritardo mentale e autismo

Nelle scuole statali della provincia gli alunni colpiti sono rispettivamente 280 e 88.
Da domani a venerdì, corso di aggiornamento con 250 iscritti.

Sono 280 gli alunni affetti da forme più o meno gravi di ritardo mentale e 88 quelli colpiti da autismo nelle scuole statali di Modena e provincia (dalle materne alle superiori). I dati, aggiornati al dicembre 2002, provengono dal Centro servizi amministrativi.

Alla disabilità più ricorrente in Italia è dedicato il corso di aggiornamento a struttura congressuale “Ritardo mentale e autismo. Molteplicità di forme e di percorsi per l’integrazione”, in programma alla Camera di Commercio di Modena da domani, mercoledì 19 a venerdì prossimo, 21 marzo (gli iscritti sono già 250).

L’iniziativa è promossa e organizzata dal Cnis (Associazione per il coordinamento nazionale degli insegnanti specializzati e la ricerca sull’handicap), dal Centro documentazione handicap del Comune di Modena e dal settore di Neuropsichiatria dell’età evolutiva dell’Asl di Modena in collaborazione con l’Università, il Centro servizi amministrativi di Modena, il Cdih di Ferrara, il Cda di Forlì, il Cde di Cesena, le Associazioni dei genitori e le Edizioni Junior (informazioni e iscrizioni al numero 059 219559).