Cartelli Lega, Giovani Padani ‘Non è ragazzata’

”Non ci meravigliamo che, sotto quella che sembrava essere una ragazzata, si possa nascondere qualcosa di ben più preoccupante e di pericoloso”. Filippo Pozzi, cordinatore Nazionale del Movimento Giovani Padani, commenta così la notizia dell’anarchico modenese identificato
per il danneggiamento dei manifesti della Lega Nord a Sassuolo.

”Gli ambienti ai quali appartengono questi ragazzi – afferma Pozzi – sono apparentemente slegati dagli schieramenti politici ma, nei fatti, traggono forza e protezione dai proclami di una certa sinistra che si oppone ciecamente a tutte le riforme, da quelle istituzionali a quelle del lavoro e della giustizia, che
la Lega Nord sta portando avanti”.

”Conosciamo bene questi ragazzotti, continua Pozzi, sono gli stessi che ci minacciano nei volantinaggi fuori dalle scuole e tentano di distruggere i nostri banchetti. Mi spiace per loro
ma non ci intimoriscono; il processo di cambiamento del Paese è ormai iniziato e, tra i giovani come tra gli adulti, sono molti di più quelli che vogliono costruire di quelli che, con la
violenza, vogliono distruggere”.