Sicurezza: Modena si candida per fondi europei

Modena si candida a proporre a livello europeo il proprio modello di politiche per la sicurezza urbana.

In questi giorni Progetto Europa, in collaborazione con il servizio “Modena città sicura”, ha infatti candidato la città ad un finanziamento comunitario di 88mila euro per il 2003 con un progetto denominato DOMUS (Development of model Urban Safety policies in the European Union: recommendations on contractual and partnership policies).

Il progetto ha come scopo principale quello di studiare e mettere a confronto le diverse modalità con cui alcune città europee mettono in atto le politiche per la sicurezza urbana, in modo particolare per evidenziare quali siano le forme di coordinamento tra le autorità e gli attori competenti (ente locale, forze di polizia, Prefettura, ecc.).

Modena, all’interno del progetto, proporrà le proprie modalità, confrontandole con altri partner del progetto. Domus coinvolge, oltre al Comune di Modena in qualità di capofila, anche la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il Comune di Ferrara, la Regione Emilia-Romagna, l’Università di Grenoble (Francia), il Comune di Luton (Gran Bretagna) e l’Open University di Londra (Gran Bretagna).

Uno dei risultati attesi del progetto è la definizione a livello comunitario di linee guida e raccomandazioni relative alle competenze e ai rapporti tra le varie istituzioni per la gestione delle politiche di sicurezza urbana a livello locale.