Il Min. Giovanardi testimone difesa sindaco Prignano

Il ministro per i rapporti con il Parlamento Carlo Giovanardi è stato sentito ieri in Tribunale a
Modena, in veste di testimone per la difesa, nel processo che vede imputato per abuso d’ufficio il sindaco di Prignano, Ennio Bonilauri.


Il primo cittadino del piccolo comune montano e’ accusato di aver emesso un’ordinanza che impedi’ l’ingresso dei tecnici della Sat – l’azienda che gestisce i servizi pubblici nel comprensorio ceramico di Sassuolo – nell’area Cava la Quercia,
dove doveva sorgere una discarica per rifiuti solidi urbani da 800 mila metri cubi.
I fatti risalgono al 1998 e poco dopo il Tar dichiaro’ inammissibile il progetto contestato da Bonilauri e da tutta la cittadinanza. Giovanardi partecipo’ personalmente ad alcune manifestazioni di protesta contro la discarica organizzate dai
comitati e presento’ sul caso diverse interpellanze.

Nella giornata di ieri le parti civili, vale a dire le pubbliche amministrazioni che avrebbero dovuto servirsi della discarica, hanno quantificato il danno subito dalla mancata apertura dell’impianto di smaltimento rifiuti. Sat e i Comuni di Sassuolo, Formigine, Fiorano, Maranello e Serramazzoni, che
hanno dovuto conferire altrove i rifiuti, hanno stimato un danno di circa 6 milioni di euro.
Il processo continuera’ la prossima settimana con le testimonianze di Vittorio Sgarbi e dell’onorevole di Forza italia Isabella Bertolini.