Condoni: primi versamenti entro 16 maggio, rate fino a 2006

Un pò come per il frigo o l’auto, anche le pendenze con il fisco si potranno sanare a rate. I primi versamenti, dal condono tombale alla sanatoria del bollo auto, dovranno essere effettuati, grazie alla proroga, entro il 16 maggio ma la possibilità di rateizzare gli importi, quando il conto della sanatoria è abbastanza salato, porta a calendarizzare le scadenze fino al 2006.


Ecco il calendario:

– 16 maggio 2003. Se non ci saranno sorprese nell’iter parlamentare il decreto fissa a questa data la nuova scadenza per i versamenti relativi all’integrativa semplice, al condono tombale, alla definizione dei ritardati od omessi versamenti, alla definizione dei carichi di ruolo pregressi, alla definizione degli accertamenti, degli inviti al contraddittorio e dei processi verbali di constatazione, alla chiusura delle liti fiscali pendenti, alla chiusura delle partite Iva inattive, alla sanatoria del bollo auto.
Anche lo scudo fiscale slitta di un mese: se si vuole usufruire dell’aliquota scontata al 2,5% bisognerà versare il dovuto e presentare la dichiarazione riservata entro questa data.
Sempre il 16 maggio è la data ultima per l’istanza di definizione agevolata ai fini dell’imposta di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni e sull’incremento di valore degli immobili.
– 20 giugno 2003. Resta fissata a questa data la scadenza per i versamenti relativi al concordato.
– 30 giugno 2003. E’ il termine ultimo per lo scudo fiscale (bisogna versare il 4% dell’importo dichiarato).
– 31 luglio 2003. Scade il termine per la presentazione della dichiarazione relativa al concordato per gli anni pregressi e quella della chiusura delle partite Iva inattive.
– 16 settembre 2003. Versamento delle maggiori imposte, dovute con la dichiarazione ”integrativa semplice” da parte delle persone fisiche che producono reddito in forma associata.
– 31 ottobre 2003. Ultimo giorno utile per la comunicazione delle definizioni di concordato per le persone fisiche titolari di reddito prodotto in forma associata.
– 1 dicembre 2003. Termine ultimo per la prima rata: è possibile infatti pagare in due scaglioni le somme eccedenti 3.000 euro per le persone fisiche e 6.000 per gli altri soggetti, maggiorate degli interessi legali. La rateazione interessa il concordato, l’integrativa semplice, il condono tombale, la definizione dei ritardati od omessi versamenti e la definizione degli accertamenti.
16 aprile 2004. Versamento del residuo importo dovuto per la definizione dei carichi di ruolo pregressi (entro il 16 maggio di quest’anno bisogna versare almeno l’80% dell’importo).
– 21 giugno 2004. Si paga la seconda tranche in tutti i casi in cui si può chiedere la rateazione.
– 30 giugno 2004. Scade la seconda rata solo per la definizione dei ritardati o omessi versamenti.
– 30 novembre 2004. Terza rata sempre per la definizione dei ritardati o omessi versamenti.
– Rate fino al 2006. Per la chiusura delle liti fiscali pendenti, nel caso in cui le somme da pagare superino i 50.000 euro, è possibile fare i versamenti in 6 o 12 rate trimestrali di pari importo (la prima deve essere pagata in entrambi i casi entro il 16 maggio di quest’anno).