Sassuolo: assegnati gli alloggi fabbricato ex Enel

Sono stati assegnati gli undici alloggi per anziani della struttura ex Enel di via Racchetta. In questi giorni sono stati firmati tutti i contratti con l’Acer, che ha in gestione gli appartamenti, e allacciate le utenze. Da alcuni giorni le famiglie stanno entrando nelle nuove case. Si tratta di appartamenti assegnati con un bando speciale, indetto nei mesi scorsi, rivolto solo a nuclei famigliari di anziani ultrasessantacinquenni o con figli disabili (un caso fra gli assegnatari).

Alcune famiglie abitano già in via Racchetta, altre stano completando il trasloco in questi giorni, dopo le verifiche effettuate sugli impianti e l’attivazione delle varie utenze.
Da parte di chi ha cominciato ad abitare nella nuova struttura è stata manifestata soddisfazione, anche per la qualità dell’opera, inaugurata ufficialmente l’estate scorsa.

Dal fabbricato, prima fatiscente, sono stati ricavati su tre piani undici alloggi, con una superficie media di 50-60 metri quadrati, dieci dei quali comprendenti una camera da letto, salotto, bagno, cucina o angolo cottura, uno di superficie leggermente maggiore, con due camere da letto. Tutti gli alloggi dispongono di cantina e l’edificio è stato realizzato con attenzione ad eliminare le barriere architettoniche e dotato di ascensore.
Da non sottovalutare la posizione, prossima al centro cittadino e con vista sul parco e sul palazzo Ducale.

L’intervento è costato complessivamente oltre 1 milione di euro, con un finanziamento statale per edilizia sovvenzionata, una quota ricavata da vendita di alloggi comunali e un’altra quota erogata direttamente dal Comune di Sassuolo.
Sul retro del complesso è in fase di ultimazione il giardino pensile che copre la superficie del vicino parcheggio interrato e che rientra negli interventi di riqualificazione dell’area del parco Ducale.