Slitta al 10 gennaio il divieto di fumare nei locali pubblici

I fumatori possono aspirare le ultime boccate nei locali pubblici un pò più a lungo del previsto. Slitta infatti di 12 giorni l’entrata in vigore del nuovo divieto di fumo nei locali pubblici.

Nel decreto Mille-proproghe pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, approvato il 28 ottobre scorso in Consiglio dei Ministri, nell’articolo ‘Sulla tutela della salute dei non fumatori’, il termine previsto dalla legge 16 gennaio 2003 è prorogato dal 29 dicembre al 10 gennaio 2005.

Lo slittamento di meno di due settimane era stato deciso per andare incontro alle esigenze degli esercenti di completare i lavori di adeguamento dei locali alle nuove regole, superando il periodo delle festività di fine anno.
Il divieto generalizzato di fumo, trova infatti una deroga per i locali più grandi che però dovranno essere dotati di aeratori in grado di garantire un ricambio d’aria così come previsto da un regolamento tecnico.