Si cercano nuove idee ‘assurde’ per Mercurdo 2005

A.A.A. cercansi nuove idee per la prossima di edizione del Mercurdo, il mercato dell’assurdo in programma dal 3 al 5 giugno 2005 a Castelvetro. Per selezionare progetti e proposte, l’associazione Mercurdo Onlus – che organizza con il Comune di Castelvetro e la collaborazione della Provincia di Modena – ha lanciato un concorso internazionale dell’assurdo rivolto ad artisti, creativi, mimi, teatranti, ballerini, scenografi, coreografi perché propongano produzioni realizzate in maniera inconsueta, bizzarra e originale incentrate sul tema dell’Assurdo.


La selezione delle proposte verrà operata da una giuria composta dagli esperti coinvolti nell’organizzazione della manifestazione Mercurdo 2005 e presieduta da Alessandro Bergonzoni. L’attore bolognese sarà il testimonial del concorso, che partirà lunedì e sarà pubblicizzato attraverso la stampa locale e nazionale, internet e con l’invio mirato di materiale informativo a scuole d’arte e di teatro e ad università italiane e straniere. Con il concorso, l’associazione Mercurdo intende quindi dare nuova linfa a un appuntamento, quello di giugno, che si caratterizza sempre più come forum di idee, luogo di confluenza di proposte dissonanti, illogiche, contraddittorie e incongruenti; un mezzo per promuovere, soprattutto tra i giovani, iniziative culturali che diano spazio di espressione artistica a singoli o gruppi non affermati.

“Basta guardarsi intorno, a cominciare dalla politica, per rendersi conto dell’abbondanza di temi che hanno a che fare con l’assurdo – commenta Beniamino Grandi, assessore alla Cultura della Provincia di Modena – Trovo quindi che quella del Mercurdo sia un’idea tanto semplice quanto geniale, che dà spazio alla creatività e all’ingegnosità applicata alla produzione del sorriso”.

Il concorso darà tempo fino al 19 febbraio ai creativi per elaborare idee e presentare progetti. Gli artisti potranno scegliere se realizzare l’opera in proprio o se farla realizzare all’Associazione, che nominerà un produttore esecutivo in grado di garantire il miglior risultato. Oltre alla copertura delle spese di viaggio e ospitalità nei giorni della manifestazione, l’organizzazione mette in palio cinque borse di studio del valore di 500 euro ciascuna e un premio di 1000 euro al miglior progetto.