Giovani: famiglia e lavoro al primo posto

Nella classifica dei valori irrinunciabili, il primo posto è occupato dalla famiglia. Il denaro è importante, ma solo fino a un certo punto e dovendo scegliere tra il lavoro e la carriera, preferiscono un impiego sicuro.

Un pò ‘narcisi’, e attenti alla linea, ma soprattutto soddisfatti di se stessi e dei rapporti che vivono. Sicuri del fatto loro: a 15 anni dicono di sapere cos’è l’amore. Sono i ragazzi italiani nel ritratto che ne traccia l’Istituto superiore di sanità (Iss).

Una fotografia alle nuove generazioni che l’Iss ha scattato con il ‘Rapporto preliminare sui comportamenti sociali e gli stili di vita dei giovani‘, il primo di così ampio respiro condotto nel corso dell’anno scolastico 2002/2003 in 300 scuole su oltre 30.000 studenti tra i 14 e i 19 anni.

Affetti: in testa famiglia e amici
La famiglia è al primo posto nella scala dei valori dei giovani italiani, seguita dagli amici e dall’amore. Oltre il 48% degli intervistati definisce l’interazione con la famiglia ‘normale’ e il 34% sostiene di avere con essa un buon rapporto. Le ragazze, a qualunque età, vivono rapporti più conflittuali in casa, ma anche per i ragazzi con l’età insorgono situazioni più problematiche. I giovani, comunque, non hanno dubbi: il 55%, senza particolari differenze tra maschi e femmine, ritiene che genitori, fratelli e sorelle siano la cosa più importante nella vita, mentre un quarto del campione preferisce gli amici.

Amore: per i giovani non ha segreti
Nonostante la giovane età, quasi la metà dei ragazzi dice di sapere già cosa vuol dire amare. Circa il 30% ha, infatti, un partner stabile; il 3% vive un rapporto di coppia, che definisce tuttavia in fase di ‘sperimentazione’, mentre il 12% si dice deluso da precedenti esperienze. Con il crescere dell’età il quadro non cambia, anche se nell’insieme le ragazze sembrano meno soddisfatte dei ragazzi. Il 68% dei maschi e il 49% delle ragazze non ha invece relazioni stabili di coppia: la dolce metà manca un pò perchè l’anima gemella tarda ad arrivare e un pò perchè si pensa di essere ancora troppo giovani per un rapporto serio.

Lavoro: ambizione resta posto fisso
Tra il potere, la carriera o un lavoro sicuro, i giovani preferiscono non correre rischi e affidarsi a un impiego stabile. Il 57% dei ragazzi e il 66% delle ragazze rinuncia, infatti, a una brillante carriera o al potere in favore di un’occupazione sicura. Una professione che porti fino al successo è ambita dal 30% del campione, mentre il potere fa gola all’8% dei ragazzi.

Generosità e simpatia prima di bellezza ed intelligenza
Tempo libero e svago rappresentano lo spazio ideale dove realizzarsi per la metà dei giovani, mentre il 30% del campione, questa volta con una leggera maggioranza femminile, ritiene che la cosa più importante sia la cultura, il 13% l’impegno sociale e il 9% la fede religiosa. Quanto alle qualità più apprezzate, generosità e simpatia occupano il primo posto e il 55% le preferisce alla bellezza e all’intelligenza, giudicate invece più importanti rispettivamente dal 14% e dal 31% del campione. Crescendo, il ben dell’intelletto conquista strada, mentre la bellezza rimane stabile per i ragazzi e perde quota tra le ragazze.

Denaro?: E’ un particolare
Il denaro, a sorpresa, risulta quasi un dettaglio. Solo l’8% del campione, infatti, lo ritiene più importante della salute, giudicata una priorità dal 62%.

Tempo libero: tanta Tv, pochi libri
Come impiegano i giovani il tempo a disposizione? Prevalentemente guardando la televisione (63%) o ascoltando la radio (58%). In alternativa, il 26% gioca ai videogames, mentre la sana abitudine di leggere un libro viene seguita appena dal 24% dei ragazzi. Il 20%, poi, si dedica al computer e a Internet.

Linea ed alimentazione tra i primi pensieri
Timorosi di essere più grassi del dovuto e intenzionati ad avere un fisico da copertina, più del 70% dei giovani dichiara di fare attività fisica due o tre volte a settimana. Ma i giovani si dimostrano attenti anche alla corretta alimentazione: il 60% delle ragazze dichiara di prestare particolare attenzione alle calorie contenute nei cibi (un controllo che interessa però solo il 30% dei maschi). L’aspetto estetico, dunque, si conferma tra le prime preoccupazioni: il 29% dei ragazzi e il 35% delle ragazze, infatti, afferma di fare esercizio fisico proprio allo scopo di dimagrire.

(Fonte: Ansa)