L’Emilia Romagna dice no agli Ogm

Il consiglio regionale ha, infatti, approvato a maggioranza il Pdl che sancisce il divieto temporaneo (in attesa di un solido quadro di garanzia scientifica e di tutela giuridica), ispirato al principio di precauzione, di coltivare specie vegetali e di allevare animali geneticamente modificati su tutto il territorio regionale.