Economia modenese rallenta rispetto inizi 2004

Rallentamento rispetto ai primi
mesi del 2004 ma aumento dell’1,7% della produzione rispetto al
dato dei primi 9 mesi 2003. E’ questa in sintesi la fotografia
delle industrie modenesi contenuta nell’indagine congiunturale
della Camera di Commercio di Modena.

La meccanica strumentale evidenzia un aumento della
produzione pari a +7,8% e una crescita degli ordinativi sia
nazionali che esteri intorno al 10%. Altrettanto positivi sono i
dati riguardanti il comparto dei mezzi di trasporto per quanto
concerne la produzione (+16% ), mentre si registra una leggera
flessione degli ordinativi esteri. Ancora in difficoltà invece
il tessile-abbigliamento, che continua a registrare dati
negativi nella produzione (maglieria -1,9%; abbigliamento -6%).
Negativo anche l’andamento delle vendite per la maglieria,
mentre per l’abbigliamento risulta in crescita.


Il ceramico, che a giugno sembrava avesse impostato un buon
trend di crescita, registra una nuova battuta d’arresto
(produzione -6,2%, fatturato -3% ). In una posizione intermedia
si pone il settore alimentare, con livelli produttivi stazionari
e vendite in lieve aumento: in crescita sensibile risultano
vendite ed ordinativi esteri (+6,3%) ma, causa la stagnazione
dei consumi, resta meno brillante il mercato nazionale
(ordinativi +2.7%), che rappresenta l’area cui tradizionalmente
é destinato quasi il 90% della produzione. Il settore
biomedicale, infine, che anche nel 2003 ha avuto un andamento in
crescita, presenta dati positivi (produzione +2,4% e fatturato
+4,1%).