Infortuni sul lavoro: Regione vince premio sicurezza

Livelli di prevenzione definiti in rapporto a rischi ben specifici. Capacità di monitorare in tempo reale infortuni, stato di salute dei lavoratori, livello di avanzamento dei lavori e attività dei servizi delle Aziende sanitarie, in modo che tutti i soggetti coinvolti per la sicurezza dei lavoratori possano adeguare i propri comportamenti in base alle priorità di volta in volta emergenti.

Sono queste le motivazioni del premio che Regione Emilia-Romagna e Regione Toscana hanno ottenuto per il sistema di prevenzione che hanno realizzato nei cantieri della tratta ferroviaria Bologna-Firenze dell’Alta velocità.

Il premio ‘Costruire in sicurezza’, nella categoria “L’esperienza della prevenzione nelle grandi opere infrastrutturali”, è stato consegnato a Roma nell’ambito della Settimana europea per la salute e la sicurezza sul lavoro, organizzato su iniziativa del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, dell’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, dell’Inail e dell’Istituto italiano di medicina sociale.

La linea veloce Bologna-Firenze, in corso di realizzazione dal 1996, è costituita da 78 km di linea, di cui 73 in galleria. Complessivamente si articola in 9 gallerie di linea, con una lunghezza minima di 600 metri e una massima di 18 km, cui si devono aggiungere 8 finestre di accesso alla galleria di linea e una galleria per interventi di soccorso parallela alla galleria più lunga. In totale sono impegnati nei lavori circa 3.000 addetti, che alloggiano in 10 campi base e che operano in 22 cantieri industriali, con 40 fonti di avanzamento contemporaneamente attivi.