Termovalorizzatore Meta: ok ad elettrodotto interrato

Il Consiglio Comunale di Modena ha approvato, con i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari delle minoranze, una variante urbanistica al Piano Regolatore presentata dall’Assessore alla Programmazione e Gestione del Territorio, Daniele Sitta, per la fascia di rispetto dell’elettrodotto interrato a 132 KV di alta e media tensione, impianto che collegherà i sezionatori di alta tensione installati nelle cabine primarie di via Cavazza e il Ricevitore Nord in via Sant’Anna.

L’Assessore alle Politiche Ambientali Gianfranco Orlando ha sottolineato che “la realizzazione dell’elettrodotto si rende necessaria nell’ambito dei lavori di adeguamento dell’impianto di termodistruzione con recupero di energia di via Cavazza, che prevedono la realizzazione della quarta linea di combustione dei rifiuti e modifiche delle linee di combustione esistenti, necessarie a rendere l’impianto tecnologicamente omogeneo e ad integrarne le strutture e i servizi”.

Il dibattito che è seguito alla presentazione della delibera ha riguardato principalmente il tema della sicurezza della quarta linea di combustione del termovalorizzatore e quello della discarica di via Caruso in relazione al passaggio dell’Alta Velocità.