Aids: mercoledì in Emilia Romagna profilattici gratis

Mercoledì torna l’appuntamento annuale della Giornata mondiale per la lotta alla malattia e per tutta la giornata in Emilia-Romagna verranno
distribuiti profilattici gratuitamente nelle farmacie pubbliche e private.

L’iniziativa, patrocinata dall’assessorato alla Sanità della
Regione Emilia-Romagna, ha per slogan ‘Stop Aids – Il
comportamento piu’ a rischio? Ignorare il problemà ed è
promossa da Federfarma e Assofarm Emilia-Romagna. L’iniziativa
nasce infatti anche per informare dei rischi nelle modalità di
trasmissione del virus, in particolare quelle legate ai rapporti
eterosessuali, che negli ultimi anni risultano essere le
prevalenti.


Assieme al profilattico, ogni persona che entrerà in
farmacia riceverà anche una cartolina, sempre predisposta in
occasione della Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids,
con i riferimenti del Telefono verde Aids 800.856080, e del sito
internet Helpaids (www.helpaids.it ), gestiti rispettivamente da
Ausl di Bologna e Aziende sanitarie di Modena. Il telefono verde
Aids 800.856080, gratuito sia da telefono fisso sia da
cellulare, offre la possibilità di prenotare il test Hiv in
forma assolutamente anonima, oltre a dare informazioni sui
rischi di infezione e sulla malattia.


Il telefono è attivo 24 ore al giorno, la presenza di
operatori è assicurata tutti i pomeriggi feriali dalle 15 alle
18. Il sito internet Helpaids (www.helpaids.it) offre on line e
in forma strettamente anonima, con e-mail criptate, consulenze
specialistiche di medici e psicologi sul problema e
informazioni sull’infezione e sulla malattia.

Oltre alla distribuzione dei profilattici e delle cartoline,
le farmacie hanno realizzato e affisso locandine sulla Giornata,
esposte anche nei Servizi delle Aziende sanitarie (Sert, Spazi
giovani, Spazi immigrati, Dipartimenti di sanità pubblica,
Reparti di malattie infettive). Venerdì prossimo, inoltre, a
Ferrara, su iniziativa dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria in
collaborazione con l’Assessorato alla sanità della Regione, è
in programma il convegno ‘L’Hiv/Aids come misura della salute
del pianetà. L’incontro affronta il tema dell’infezione da HIV
nei Paesi del sud del mondo e, in particolare, nei Paesi
Africani. Durante il convegno vengono presentati interventi
realizzati da professionisti e da Aziende sanitarie
dell’Emilia-Romagna mirati a contribuire alla prevenzione e al
miglioramento delle cure. Due interventi sono riservati alla
Lila Cedius (il Centro per i diritti umani e la salute pubblica
della Lega italiana lotta all’Aids) che, tra l’altro, sta
portando avanti un progetto sulla prevenzione della trasmissione
del virus Hiv madre-figlio, cofinanziato dalla Regione
Emilia-Romagna. Inoltre, in occasione del primo dicembre in
diverse realtà della regione sono previste iniziative
organizzate dalle Aziende sanitarie in collaborazione con gli
Enti locali e le associazioni di volontariato.