Pianoforte romantico protagonista a Nonantola

Sarà il pianoforte romantico il protagonista del sesto appuntamento della rassegna ‘Note di passaggio‘ questo pomeriggio alle ore 17.30. Ospite la pianista Daniela Landuzzi, che proporrà nella sala di cultura di Nonantola (posti limitati) alcuni tra i più rappresentativi capolavori del pianismo romantico con la formula del concerto-studio.

Il programma inizia con “La Maya y el ruisenor”, tratto da “Goyescas” di Enrique Granados, un lavoro ispirato a dipinti di Goya, forse il massimo capolavoro pianistico del compositore spagnolo. Seguirà “Carnaval” di Robert Schumann, una tra le più note e originali creazioni del compositore tedesco. In questo ciclo di brevi pezzi, Schumann descrive con ironia e fantasia maschere e personaggi tra i quali figura anche Chopin.

La seconda parte del concerto sarà dedicata proprio a Fryderyk Chopin: dalla “Ballata n.4 in fa minore opera 52”, capolavoro della maturità, allo “Scherzo in do diesis minore opera 39”, pagina impetuosa che contrasta con l’immagine dello Chopin pensoso e intimista del “Notturno opera postuma in do diesis minore”, l’ultimo pezzo in programma.

Daniela Landuzzi si è diplomata a pieni voti al Conservatorio di Bologna seguendo i corsi di composizione del maestro Adone Zecchi. Si é poi perfezionata a Bruxelles, Losanna ed Imola con importanti maestri, tra cui Nikita Magaloff, Jorg Demus e Bruno Canino. Ha partecipato, classificandosi sempre ai primi posti, a numerosi concorsi nazionali ed internazionali. E’ docente di pianoforte al Conservatorio Rossini di Pesaro.