A Modena prezzi stabili nel mese di novembre

Il mese di novembre non ha riservato sorprese rispetto all’ndamento dei prezzi al consumo per le famiglie modenesi. Secondo le rilevazioni ed i calcoli dell’ufficio statistica del Comune, l’indice generale ha fatto registrare una lieve flessione, meno 0,1% rispetto allo scorso mese di ottobre, consolidando il tasso tendenziale annuo a più 0,9%.

Anche i capitoli che in corso d’anno hanno fatto registrare gli aumenti maggiori, come tabacchi e trasporti, nel mese di Novembre hanno segnato il passo, in qualche caso anche con modeste flessioni. Queste comunque le variazioni principali all’interno dei singoli capitoli di spesa:
Alimentari: in calo ortaggi e legumi freschi, frutta fresca, pesce fresco, formaggi, burro e uova; in aumento patate, pasta e alimenti dietetici.
Alcolici e tabacchi: aumentano sigari e vini.
Abbigliamento e calzature: incrementi diffusi nel capitolo, in calo le calzature donna.
Abitazione, Acqua, Elettricità e compustibili: aumenti nei costi di matitenzione delle casa, in calo i combistibili liquidi.
Mobili, articoli e servizi per la casa: in calo gli elettrodomestici, aumentano i servizi domestici, gli articoli per casa, i servizi di lavanderia ed il materiale elettrico.
-Servizi sanitari e spese per la salute: in calo i medicinali, in aumento strumenti medicali e dentisti.
Trasporti: in diminuzione la crescita di garage, parcheggi e pneumatici; aumentano benzine e ricambi.
Comunicazioni: in calo apparecchiature e materiale telefonico.
Ricreazione e spettacoli: diminuzioni diffuse, crescita periodici, articoli sportivi, discoteche e scuole di ballo.
Istruzione: nessuna variazione nel capitolo.
Alberghi, ristoranti e pubblici esercizi: in calo i servizi di alloggio, in aumento le mense.
Altri beni e servizi: aumenti diffusi.