‘Country life’, uno stile di vita in mostra a Modena

Tutto ciò che c’è da sapere sullo stile country, con le ultime novità per casa, giardino, abbigliamento e con i sapori e gli aromi sempre più rari da gustare: è ‘Country Life‘, la più importante mostra-mercato nazionale del settore, giunta quest’anno alla 12/a edizione, che si svolgerà nel quartiere fieristico di Modena dal 4 al 12 dicembre.


La manifestazione attira un interesse crescente da parte del pubblico e dei mass media perchè il country-life è una filosofia e uno stile di vita che appassiona un numero sempre maggiore di persone.

Oltre a ‘Casa e Giardino’, che propone complementi d’arredo, oggetti e tessuti per ricreare l’atmosfera di campagna, capi di abbigliamento e accessori, un altro dei punti di forza di ‘Country Life’ è la cucina che offre le prelibatezze della tavola, sempre più difficili da gustare nella fretta e nella routine quotidiana. Espositori provenienti da tutte le regioni proporranno prodotti enogastronomici di alta qualità e diversi spazi-ristoro offriranno una piacevole pausa fra un visita e l’altra con i piatti della tradizione italiana.
Per scoprire i segreti dell’arte culinaria, i visitatori potranno partecipare anche ai corsi di cucina e di preparazione della tavola in stile natalizio organizzati all’interno del padiglione della gastronomia.

La sezione ‘Club del Buon Vivere’, lo spazio esclusivo pensato appositamente per gli uomini, riserva una serie di sorprese, come le sigaraie della Manifattura di Lucca che realizzeranno in diretta con le proprie mani i celebri Toscani, che potranno essere degustati secondo il metodo del ‘fumare slow’ in un attiguo salottino dove un esperto aiuterà a combinarli con formaggi, acquaviti e altri sapori della tavola tradizionale.

‘Country Life’ lascia spazio anche alla fantasia con la sezione ‘Creare in Fiera’, un laboratorio dove si potrà imparare l’arte del cucire, del ricamo, della decorazione e della twist art e a comporre lavori creativi con tessuti e stoffe come il biedermeier, il pinka e il patchwork. Oltre ai corsi classici di stencil e decoupage, non mancheranno quelli per i decori dell’albero di Natale in filo zincato, dei cuori nordici in lana non filata e di feltro.