Nassiriya: ok consiglio comunale per ricordare i caduti

Il Consiglio comunale di Modena, con i voti favorevoli della maggioranza, il parere contrario di Forza Italia e Udc, oltre che con l’astensione di Alleanza Nazionale, ha approvato un Ordine del Giorno per ricordare i soldati e civili caduti a Nassiriya.

Il ricordo sarà individuato “nelle forme e nei modi che la giunta riterrà più opportuni, anche in concorso con le istituzioni militari presenti sul nostro territorio”. Nel corso della stessa seduta il Consiglio ha anche respinto con i voti contrari della maggioranza e quelli favorevoli delle minoranze un Ordine del Giorno di Forza Italia con la quale si chiedeva di “ricordare i nostri connazionali caduti a Nassiriya attraverso la realizzazione di un monumento o di un cippo a loro dedicato, da ubicarsi in luogo pubblico” e di “proporre e curare iniziative specifiche per promuovere e diffondere, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni, la cultura del rispetto della dignità dell’uomo e il valore della patria e dell’unità nazionale contro il terrorismo ed i nemici della democrazia”.

I due Ordini del Giorno, concordi nell’impegnare la Giunta a ricordare i caduti nell’attentato dell’11 novembre 2003, hanno invece evidenziato forti diversità nelle premesse. Il documento della maggioranza dichiarava che “la guerra in Iraq è stata un grave errore, contravvenendo alle indicazioni dell’Onu e senza mai aver accertato la presenza di armi di distruzione di massa, e che ha innescato disordini militari, religiosi e politici”. Quello di Forza Italia, invece, si riferiva alle vittime come “facenti parte del contingente italiano impegnato nella missione di Pace in Iraq”. Le parti hanno anche cercato una mediazione per tentare di uscire con una posizione che esprimesse l’unanimità del Consiglio comunale per ricordare le vittime, ma il tentativo è risultato inutile e si è quindi andati alla votazione dei due documenti, approvando quello della maggioranza e respingendo quello di Forza Italia.