Cispadana: mancano risorse, si a ingresso privati

“Per costruire la Cispadana è necessario verificare la disponibilità di coinvolgere i privati”. Lo ha affermato Egidio Pagani, assessore alla Viabilità della Provincia di Modena, rispondendo ad una interrogazione presentata in Consiglio provinciale da Ivano Mantovani e Franca Barbieri (Ds) sulla situazione del progetto Cispadana.


“Vista la scarsità della risorse – ha aggiunto Pagani – il ricorso alla finanza di progetto, quindi ai privati, trasforma di fatti l’infrastruttura in arteria autostradale. Per la Provincia questo progetto è una priorità ma ricordo che il costo complessivo è di circa 250 milioni di euro”.

Nell’interrogazione i consiglieri hanno chiesto informazioni, in particolare, sul tratto, progettato dalla Provincia, di collegamento tra la strada provinciale 8 di Mirandola e l’autostrada del Brennero (uno dei sette lotti in cui è articolata la costruzione dell’arteria), su chi eseguirà gli espropri, essendo il tratto al confine tra le province di Reggio Emilia e Modena, e sul collegamento con il tratto ferrarese in costruzione.

Nella sua risposta Pagani ha ricordato che la Provincia ha realizzato e presentato alla Regione il progetto preliminare del tratto e che in questi giorni si sono concluse le procedure per la valutazione dell’impatto ambientale. Ora si passa al progetto esecutivo, quindi agli espropri e alla gara per l’appalto dei lavori.

La spesa complessiva del tratto è di circa 74 milioni di euro di cui 41 milioni e mezzo dalla Regione, 15 milioni dalla società Autobrennero, mentre per i restanti 18 milioni, ancora non finanziati, la Provincia ha chiesto l’intervento della Regione. Gli espropri saranno eseguiti distintamente dalle due Province a seconda della localizzazione dei terreni.

Per il collegamento con il tratto ferrarese, Pagani ha sottolineato che non c’è ancora un accordo tra le due Province anche se di recente è stato deciso il potenziamento della provinciale Cento-Finale Emilia in modo da connettere il tratto ferrarese della Cispadana con la variante di Finale Emilia alla sp 468 che Provincia di Modena e Anas stanno realizzando: il primo tratto Anas sarà ultimato nel 2005 mentre per il secondo, di competenza della Provincia, la gara d’appalto si svolgerà nei primi mesi del prossimo anno.