Network interuniversitario su Archeometria

Affidate al Laboratorio d’Indagini Archeometriche dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia importanti rilevazioni sulla caratterizzazione, la datazione e la provenienza di vetri di epoca faraonica e dei mosaici di Pompei.

Le competenze acquisite dai ricercatori che si raccolgono attorno al Laboratorio di Indagine Archeometriche modenese ha superato ormai anche i confini nazionali, tanto che, oltre a collaborare attivamente alla caratterizzazione dei materiali lapidei ceramici e vetrosi provenienti dai mosaici di Pompei, al cui progetto si è interessato il MIUR che ha stanziato uno specifico finanziamento, anche il Glass Research Department del National research Centre del Cairo ha deciso di avvalersi dei nostri esperti affidando loro, nell’autunno 2003, il compito di promuovere una campagna archeometrica sui vetri di età faraonica.

Gli studi sono ormai a buon punto ed i primi risultati saranno resi noti nel corso della seconda giornata di studio, organizzata dal Dipartimento di Ingegneria dei materiali e dell’ambiente dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, con la collaborazione del Dipartimento di storia dell’Università di Parma e con il patrocinio del CNR-ISTEC di Faenza sul tema “Il vetro nei mosaici di Pompei attraverso le indagini archeometriche”, che si tiene a Modena domani, venerdì, a partire dalle ore 9.30, presso l’aula FA0A della facoltà di Ingegneria – sede di Modena in via Vignolese, 905.