Troppe polemiche, Ralf Schumi vende le porno-azioni

Scosso dalle polemiche e dai lazzi di cui è stato fatto oggetto in Germania, Ralf Schumacher ha deciso di vendere il 50% di azioni appena acquistate di una nuova società produttrice di prodotti erotici.

Il pilota di Formula 1 si era sentito in particolare offeso dalle frecciate lanciate dal noto comico e entertainer televisivo tedesco Stefan Raab, che alludendo pesantemente a lui e a sua moglie Cora ha messo in circolazione via Internet magliette con scritte sfottò del tipo “Porno-Ralle” e “Hard-Cora”.

“Ormai è in corso una campagna mediatica nei miei confronti”, si è lamentato Ralf Schumacher con il quotidiano “Bild”, “la mia funzione di pubblico esempio è per me più importante di qualunque investimento economico”.

E, quindi, anche per tutelare il figlioletto, ha ceduto i titoli della linea erotica che avrebbe dovuto da commercializzare in Slovenia insieme al colosso tedesco del settore “Beate Uhse”.

Nel frattempo il suo manager, Willi Weber, minaccia querele e una richiesta di risarcimento di milioni di euro nei confronti dello strafottente comico. “Raab si è spinto troppo oltre – ha detto – e ha profondamente ferito l’onore di Ralf e di sua moglie Cora”.