Ritrovato escursionista smarrito nel reggiano

E’ stato ritrovato il giovane escursionista che ieri sera si era smarrito sull’appennino reggiano nella zona del Monte Pardo, all’interno del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano.

Il ragazzo, raggiunto dalle squadre del soccorso alpino che lui stesso aveva allertato alle 19.30 con il telefono cellulare, è già stato dimesso dall’ospedale di Castelnovo nè Monti. G.T., 24 anni di Reggio Emilia, era partito per una escursione solitaria nel primo pomeriggio di ieri. Ad un certo punto però era scivolato e caduto lungo una scarpata, ferendosi ad una gamba. Per questo non era più stato in grado di proseguire ed aveva cercato aiuto, mentre nel frattempo si era rifugiato nella piccola tenda che portava nel suo zaino. Ai soccorritori il ragazzo non era stato in grado di fornire indicazioni precise sul luogo dell’incidente.

Al giovane, infreddolito e decisamente confuso, era stato detto di tenere spento l’apparecchio telefonico per evitare di consumare inutilmente energia e di riaccenderlo con cadenza oraria o se avesse sentito le sirene o le voci dei soccorritori. Il primo contatto è avvenuto alle 21.50, quando il ragazzo ha mandato un sms per dire che sentiva in distanza le sirene, poi alle 22.50 il giovane ha sentito le voci degli uomini del soccorso alpino. Alle 23 è stato raggiunto, ma dato non era più in grado di camminare, è stato barellato e calato dal dirupo.