Sfrattati: sostegno del consiglio comunale di Modena

Il Consiglio comunale di Modena ha approvato con i voti favorevoli della maggioranza, quelli contrari di Alleanza Nazionale e Forza Italia e con l’astensione di Modena a Colori un Ordine del Giorno presentato da sei consiglieri (primo firmatario il capogruppo dei Ds Michele Andreana) con cui si decide di sostenere la raccolta delle firme in calce alla petizione popolare sul rilancio della politica abitativa, lanciata da Cgil, Cils, Uil, Sunia, Sicet e Uniat.

Nell’Ordine del giorno si chiede anche di impegnarsi ad “attivare l’Anci ad adottare tutte le misure necessarie per l’affermazione del diritto alla casa e all’abitare e di chiedere al Parlamento la non conversione in legge del Decreto Sfratti (che dovrebbe entrare in vigore il 31 marzo 2005) o quantomeno una sua profonda e sostanziale modifica”.