Condono: Governo impugna leggi, dichiarazione di Errani

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, interviene in merito alle dichiarazioni del ministro per i rapporti con il Parlamento, Carlo Giovanardi, circa l’intenzione del Governo di impugnare davanti alla Corte costituzionale le leggi delle Regioni Emilia-Romagna e Toscana sul condono edilizio.

“Non conosciamo ancora le motivazioni dell’annunciato ricorso del Governo alla Corte costituzionale ma, se dovesse essere confermato, confidiamo in un suo esito a noi favorevole. La nostra legge infatti è stata elaborata seguendo scrupolosamente le indicazioni della stessa Corte, che aveva riconosciuto alle Regioni il diritto a disciplinare i modi di applicazione del condono sul proprio territorio. Come Regione Emilia-Romagna la nostra scelta è stata quella , applicando i principi della legge statale, di tutelare l’ambiente e la sicurezza dei cittadini. Abbiamo approvato una legge che consente la sanatoria di quegli abusi che non comportino la compromissione delle nostre città e del nostro territorio e che fa salvo il rispetto della legalità e delle regole condivise dalla comunità regionale. Sono del tutto tranquillo della qualità delle scelte fatte . Ricordo ai cittadini che in ogni caso potranno seguire le procedure stabilite dalla legge, senza che l’annunciata presentazione del ricorso alla Corte Costituzionale possa compromettere gli esiti della domanda presentata”.