Modena: inseguito in A1, arrestato con 10 kg di hascisc

L’hanno arrestato con 10 chili di hascisc, dopo un inseguimento lungo l’autostrada del sole e la
tangenziale di Modena, iniziato quando l’uomo, un marocchino di 25 anni, aveva invertito la marcia davanti all’alt di una pattuglia della Polstrada.


Tutto è iniziato ieri sera, verso le 22.15, quando una pattuglia della Polstrada di Modena, nei pressi della città, ha intimato l’alt a un’Alfa Romeo 155, targata Ravenna, che viaggiava sulla corsia sud dell’A1. Il conducente, anziché rallentare, ha invertito il senso di marcia e ha quindi forzato la sbarra del casello di Modena nord dirigendosi verso
la tangenziale. Il passeggero che viaggiava sulla stessa auto è riuscito a scendere, ed è fuggito nei campi.

L’auto, nel frattempo, ha continuato la sua corsa, inseguita da varie pattuglie, fino a quanto il conducente ha perso il controllo del veicolo e ha urtato il guardrail, finendo in senso contrario alla direzione di marcia. Gli agenti sono così riusciti a bloccarlo: M.Z., le sue iniziali, ha detto di essere
marocchino e di avere 25 anni. In Italia è clandestino e senza fissa dimora.
Nascosti sotto il sedile posteriore della vettura, i poliziotti hanno scoperto venti panetti di hascisc, per un
peso complessivo di 10 chili, e un valore sul mercato di circa 100.000 euro.