Produzione industriale in calo a ottobre

La produzione industriale segna a
ottobre un calo del 5,6% rispetto all’ottobre 2003 e dello 0,2% rispetto a settembre. Nel confronto tra il periodo gennaio-ottobre 2004 e il corrispondente periodo del 2003, segnala l’Istat, l’indice ha presentato un incremento dello 0,6%.

L’indice della produzione corretto per il giorni lavorativi ha registrato un calo tendenziale dello 0,5% mentre nel periodo gennaio-ottobre 2004 l’indice ha segnato una variazione positiva dello 0,1% rispetto allo stesso periodo 2003.


In ottobre l’indice corretto per giorni lavorativi ha presentato variazioni tendenziali positive per i beni intermedi (+1,3%) e per l’energia (+0,7%). Flessioni invece si sono avute per i beni strumentali (-2%) e per i beni di consumo (-1,6%, dovuto al -6,2% dei beni durevoli ed alla -0,4% per i beni non durevoli). Complessivamente nel periodo gennaio ottobre 2004 solo la voce energia ha registrato una variazione positiva (+1,2% rispetto all’anno prima). I beni strumentali ed i beni intermedi, invece, sono diminuiti entrambi dello 0,1%, mentre i beni di consumo hanno registrato una variazione nulla (+1,4% per i beni durevoli e -0,2% per i beni non durevoli).

Per quanto riguarda i diversi settori di attivita’ economica, in ottobre i maggiori aumenti tendenziali si sono avuti per legno e prodotti in legno (+2,6%), per la carta, stampa ed editoria (+2,5%), e per l’energia (+2,2%). Le diminuzioni piu’ ampie hanno invece riguardato i settori delle pelle e calzature (-11,3%), delle altre industrie manifatturiere (-5,8%), delle raffinerie di petrolio (-5,6%) e del tessile e dell’abbigliamento (-4,6%).
Nel comparto dei mezzi di trasporto, l’Istat segnala una flessione della produzione industriale di autoveicoli pari al -0,6% annuo (-7,2% in primi dieci mesi). Il dato non corretto per giorni lavorativi fa registrare invece una flessione della produzione di autoveicoli pari al 9,3% a livello tendenziale ed al 7% nei primi 10 mesi dell’anno: solo la voce autovetture ha subito in ottobre una variazione negativa del 20% (dati grezzi), mentre nei primi 10 mesi dell’anno il calo e’ stato del 14,4%.


Nei primi 10 mesi del 2004 gli incrementi maggiori si sono registrati per la produzione di carta, stampa ed editoria (+6,2%) del legno e dei prodotti in legno (+3,2%) e dell’energia (+2,3%).
Le diminuzioni piu’ marcate, invece, hanno interessato i comparti delle pelli e calzature (-11,6%) dell’estrazioni dei minerali (3,8%) e degli apparecchi elettrici e di precisione (-3,5%).