Regione finanzia risanamento via S.Pietro a Sassuolo

Un finanziamento della Regione Emilia Romagna per avviare il progetto di risanamento di Via San Pietro 6: il contributo, richiesto nel settembre scorso dal Comune in base alla Legge 24 del 2003, ammonta a 80.500 euro ed è destinato all’acquisizione di alcuni appartamenti del condominio ed al loro risanamento.

Il fatto che il Comune di Sassuolo sia stato fra i pochi beneficiari dei contributi regionali sulla sicurezza urbana – spiega il Sindaco Graziano Pattuzzi – rappresenta per noi un segnale di grande significato: i problemi del quartiere Braida, ed in particolare quelli del condominio di Via San Pietro 6, sono stati riconosciuti quali emergenza fra le emergenze a livello regionale. Il progetto di risanamento dell’area e di ricostruzione dei rapporti di integrazione fra gli immigrati ed il tessuto cittadino, progetto per noi prioritario, trarrà grande beneficio da questo finanziamento, non solo in termini economici: con questo contributo, la Regione ha deciso di sostenere e collaborare a questo progetto, al suo sviluppo.

La Regione Emilia Romagna ha creato negli ultimi anni le premesse normative per erogare contributi a favore di progetti di miglioramento delle condizioni di sicurezza delle città e per la qualificazione delle polizie locali.
Le risorse destinate a queste linee di finanziamento vengono definite annualmente con la Legge regionale di bilancio.
Oltre a quella del Comune di Sassuolo, sono state altre dieci le richieste degli enti locali emiliano romagnoli ammesse a finanziamento dalla Regione: ognuno di essi prevede di attuare interventi di riqualificazione o manutenzione dello spazio pubblico, di incremento dei propri strumenti o attrezzature.
Nello specifico il progetto presentato dal Comune di Sassuolo prevede il coinvolgimento diretto dell’Amministrazione nel contrasto al degrado sociale e urbano, con interventi concreti fino alla presenza diretta fra i proprietari dell’immobile, al fine di contrastare situazioni di occupazioni abusive, prevenire situazioni di illegalità, migliorare le condizioni igienico-sanitarie.

Questa mattina i rappresentanti di Comune, Provincia (il presidente Sabattini) e Regione (l’assessore Mariangela Bastico che ha la delega per i progetti di quartiere), insieme a numerosi altri rappresentanti degli enti e assessorati interessati, hanno visitato lo stabile di via San Pietro 6. In mattinata cono intervenute anche le forze dell’ordine, che hanno murato altri tre appartamenti trovati in condizioni igieniche precarie.
Mariangela Bastico durante l’incontro successivo con la stampa ha anche annunciato lo stanziamento di 1 milione e 250mila euro nel bilancio regionale 2005 per i Progetti di quartiere, all’interno del quale il Comune di Sassuolo potrà richiedere un ulteriore finanziamento per via San Pietro e Braida.