Domani a Modena, cittadini stranieri alle urne

Domani, gli 11.450 stranieri ed apolidi residenti a Modena eleggono la Consulta Comunale dei cittadini stranieri. Le operazioni di voto si svolgono nell’arco di un solo giorno, dalle ore 8 alle 20, in quattordici seggi: sette al Centro territoriale Permanente di viale M. Kosica 76 e altrettanti presso le sedi delle circoscrizione.

L’elettore dovrà presentarsi al seggio indicato nel certificato elettorale munito di un titolo di soggiorno valido o in corso di rinnovo, di un documento d’identità valido (passaporto, carta d’identità o patente rilasciata da autorità italiane) e del certificato elettorale. Nella scheda di votazione si trovano indicati nome, cognome e cittadinanza di ciascun candidato delle venti schede; l’elettore può votare un solo candidato.

Il voto è libero, segreto e si esprime tracciando con la matita copiativa un segno sul nominativo prescelto. Ogni candidato è libero di votare il candidato che ritiene più opportuno a prescindere dall’area geografica di appartenenza.

Nel caso si fosse smarrito il certificato, l’elettore può richiederne un duplicato al Centro Stranieri nelle giornate di oggi e domani; anche in caso di mancato recapito il certificato può essere ritirato al Centro Stranieri del Comune di Modena in viale M. Kosica 77 (tel. 059 200414 e 059 200411, e-mail: e-mail).
Agli elettori, 5.342 donne e 6.108 uomini in regola con il permesso di soggiorno, maggiorenni e senza pendenze penali, spetta eleggere i 22 membri della Consulta comunale che resta in carica cinque anni e ha il compito di rappresentarli nel rapporto con le istituzioni locali.

E’ la terza volta che Modena, seconda città in Italia ad istituire la Consulta, chiama alle urne i cittadini stranieri, dopo le elezioni del ’96 e del ’99. Le operazioni di scrutinio saranno effettuate nelle ore immediatamente successive alla chiusura dei seggi.