Qualità della vita: Bologna in testa

E’ Bologna la ‘regina’ nell’indagine 2004 condotta dal ‘Sole 24 Ore’ sulla Qualità della vita nelle province italiane. Il capoluogo Emiliano romagnolo scalza Firenze, che fa il percorso inverso (dal primo al quarto posto) e precede, nella top ten, Milano, Trento, Forlì, Firenze, Trieste, Siena, Aosta, Gorizia e Bolzano.


Parma è al 12esimo posto e riguadagna 15 posizioni dal 27esimo del 2003. Fuori dalle migliori 20, al 22esimo posto, c’è Ravenna che guadagna 8 posti. Modena è al 23esimo posto ma perde 14 posizioni in un anno. Reggio è al 24esimo e perde 8 posizioni (anche per Italia Oggi la Citta’ del Tricolore è in flessione rispetto alla qualità della vita).

Replica invece anche per il 2004 il primato negativo della peggiore performance Messina, ultima nella lista anche quest’anno tra le 103 province prese in esame dall’indagine del quotidiano economico che ne valuta ricchezza, ambiente, lavoro e appunto qualità quotidiana della vita.
E, anche se il Sud mostra settorialmente segnali di recupero, il divario con il Centro-Nord resta ampio: per trovare nella classifica generale una città più a sud di Roma (quattordicesima) o comunque di una regione meridionale bisogna arrivare dopo il sessantesimo posto, con Cagliari (numero 62), Sassari (63), Potenza (66).

Nella graduatoria specifica del teneore di vita Bologna è al terzo posto assoluto è la migliore delle emiliano romagnole poi c’è Reggio al quinto posto, Modena al sesto e Parma al 10. Reggio è secondo posto assoluto per numero di polizze assicurative vita per abitante in Italia. Per Affari e lavoro la migliore è Reggio Emilia, al terzo posto nazionale a pari merito con Bologna; Modena è al sesto – Parma al nono. Reggio con il quarto posto assoluto è la migliore per l’export e batte Modena che è al quinto. Bologna è la provincia italiana con il più basso tasso di interesse applicato alle aziende: il 4% ma tra il quarto e il sesto posto ci sono anche Modena, Parma e Reggio Emilia e al 10mo c’è Forlì. Nella graduatoria Servizi e Ambiente tar le prime 10 in Italia c’è solo Ravenna all’ottavo posto. Nella graduatoria della criminalità Bologna è seconda solo a Torino e subito dietro ha Rimini ma, come dicono le calssifiche tematiche, si tratta in gran parte di micro criminalità. Nella analisi sulla popolazione non ci sono grandi variazioni rispetto al 2003 mentre nella classifica sul tempo libero si conferma il primato emiliano romagnolo: Firenze è al primo posto assoluto, con dietro Bologna, Forlì e Rimini. Bologna è al primo posto assoluto per gli acquisti in libreria, Rimini è in testa per il numero di asociazioni, Firenze per il numero di spettatori al cinema.