30 giorni di apertura per la Ghirlandina di Modena

La Ghirlandina di Modena, inserita dall’Unesco nell’elenco che tutela il patrimonio mondiale dell’umanità, nel 2005 resterà aperta al pubblico trenta giorni. La prima occasione per salire sulla torre civica – costruita nel XII secolo e portata a termine nei primi decenni del XIV – sarà il 31 gennaio, solennità del patrono San Geminiano, mentre le visite domenicali sono previste dal 3 aprile al 31 luglio e dal 4 settembre al 30 ottobre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.

La Ghirlandina resterà aperta anche lunedì 25 aprile, festa della Liberazione, e giovedì 2 giugno, festa della Repubblica. Il biglietto d’ingresso costa 1 euro.

Sempre nel 2005, le Sale storiche del Palazzo comunale saranno aperte al pubblico 54 giorni. Le visite alla Sala del Fuoco affrescata da Nicolò dell’Abate, al Camerino dei Confirmati, alla Sala del vecchio Consiglio – che conserva il gonfalone dipinto da Lodovico Lana nel 1633 – alla Sala degli arazzi e alla Sala dei matrimoni sono in programma tutte le domeniche dal 2 gennaio al 31 luglio e dal 4 settembre al 26 dicembre dalle 15 alle 19. Le Sale storiche resteranno aperte anche il 6 gennaio, festa dell’Epifania, il 31 gennaio, solennità di San Geminiano, il 28 marzo, lunedì dell’Angelo, il 25 aprile, festa della Liberazione, il 2 giugno, festa della Repubblica, il 1 novembre, festa di tutti i santi, e l’8 dicembre, festa dell’Immacolata concezione. Il biglietto d’ingresso costa 1 euro. A costo di 1 euro e mezzo si può acquistare il biglietto cumulativo che consente di visitare la Ghirlandina e il Palazzo comunale.