Natale: under 24 spendaccioni in abbigliamento e tecnologia

Niente mutui o tasse da pagare. E quindi più soldi da spendere in regali e viaggi: per gli under 24 il Natale 2004 si presenta all’insegna delle spese, soprattutto legate ad abbigliamento e tecnologie. A scattare la fotografia del Natale dei più giovani è un’indagine Confesercenti-Swg, dalla quale emerge che gli under 24 sono decisamente più ottimisti degli adulti (28% rispetto al 17%), che invece sono sempre alle prese con problemi quotidiani da risolvere e conti da far quadrare.


Per queste feste, il 34% degli under 24 destinerà più soldi dello scorso anno alle strenne mentre il 35% ha speso per la cena della Vigilia ed il pranzo di natale fra i 125 ed i 250 euro, contro il 15% della media degli adulti. ”Il 12%, poi, ha speso o spenderà oltre i 250 euro per festeggiare il Natale a tavola, mentre fra gli adulti solo il 4% è disposto ad arrivare a queste cifre ‘gastronomiche’ – afferma la Confesercenti – Un andazzo che si replicherà a Capodanno, quando il 41% dei giovani spenderà in prelibatezze fra i 125 ed i 250 euro, contro il 17% degli over 24”.

Quanto ai luoghi in cui trascorrere le feste, coloro al di sotto dei 24 anni saranno meno attenti alla tradizione (Natale con i tuoi) rispetto alla media della popolazione: il 74% resterà in casa o andrà da parenti e amici (contro il 94% del resto del campione), mentre un 15% ha scelto di viaggiare in Italia o all’estero. La percentuale dei casalinghi – aggiunge l’indagine – scende poi drasticamente per Capodanno: ”Resterà a casa solo il 49% dei giovani, il 13% andrà in discoteca ed il 37% viaggerà, mentre i ristoranti saranno del tutto snobbati. E a mezzanotte del 31, fuochi e botti per il 39% dei ragazzi (tra gli adulti spareranno 15 su 100) circa la metà dei quali disposti a spendere per acquistarli tra 75 e 125 euro”.

I viaggiatori, invece, si affideranno in gran parte al fai da te (75%), tra prenotazioni telefoniche o via internet (31%), partenze alla ventura (26%) e prenotazioni di parte del viaggio (18%). In molti, poi, cercheranno qualche occasione allettante tra i last minute (24%).

Di fronte alla domanda sul sogno nel cassetto per il nuovo anno, si azzerano le differenze di età: giovani e adulti sognano in egual misura (23 contro 26%) un viaggio intorno al mondo. Al secondo posto la casa al mare (19%) mentre la bilancia pende decisamente verso i primi quando si tratta di moto (17% contro 1%) o di auto di grossa cilindrata (13% rispetto al 5% degli adulti).

(Fonte: Ansa)