Sassuolo: nuova viabilità a Ponte Fossa

Aprirà nella prima parte di gennaio il nuovo ponte sul torrente Fossa, che risolverà finalmente i problemi di viabilità legati alla strettoia di Ponte Fossa, uno dei nodi più critici del traffico di accesso al comprensorio ceramico. Dopo l’installazione della segnaletica, che avverrà nei prossimi giorni, il traffico sarà regolato come in una grande rotatoria, compresa fra la vecchia via Radici e il nuovo ponte sul Fossa al quale si accede da via Ghiarola Nuova.

In entrata al comprensorio provenendo da Modena si continuerà a percorrere via Radici in Piano, con possibilità di svolta a sinistra all’altezza del vecchio ponte sul Fossa per immettersi in via Ghiarola Nuova. Via Radici in questo tratto sarà a senso unico.
In uscita dal comprensorio, da Sassuolo in direzione Modena, all’altezza del vecchio Ponte Fossa bisognerà svoltare a destra, immettersi sul nuovo ponte e rientrare su via Radici.

Vengono insomma separati il traffico diretto a Sassuolo da quello in uscita dalla città e vengono evitate tutte le svolte a sinistra, che specialmente in presenza di camion con rimorchio, impegnavano gli incroci per lungo tempo creando code e ingorghi.
La situazione sarà ancora migliore e il traffico più fluido quando all’altezza del nuovo ponte sul Fossa sarà possibile svoltare sia a sinistra rientrando su via Radici che a destra in direzione della Modena-Sassuolo urbana, la cui apertura è comunque prevista nel corso del 2005.


Clicca sull’immagine per ingrandirla

“Questa è una prima importante risposta – commenta il sindaco Pattuzzi – alle esigenze di mobilità e di migliore scorrevolezza del traffico che le aziende e tutti i cittadini da tempo richiedono per il nostro comprensorio. Ponte Fossa in particolare è un nodo cruciale che interessa non solo il territorio di Sassuolo ma anche quelli di Fiorano e Formigine. Un percorso ricavato ancora lungo le vecchie strade estensi che finalmente viene sostituito da una viabilità più adeguata alle esigenze di un’area industriale moderna. Ovviamente l’impegno dell’amministrazione per ottenere altri risultati sulla grande viabilità comprensoriale proseguirà con il monitoraggio costante delle altre strade e degli interventi attesi, primi fra tutti quelli necessari per completare il terzo stralcio della Modena-Sassuolo urbana”.