Capodanno: Telefono Blu, 10 mln in strada a S.Silvestro

Dopo Natale, Capodanno rappresenta un’altra occasione per concedersi viaggi, grandi e piccoli.
Tra domani e il giorno di San Silvestro, secondo le previsioni dell’associazione Telefono Blu Sos Consumatori, è previsto lo spostamento di circa 16 milioni di italiani.


Di questi il numero più consistente, 10 milioni, si muoverà il 31 dicembre, entro un raggio di 100 chilometri circa, per raggiungere località turistiche, discoteche, ristoranti e locali in generale. Il 75% saranno giovani sotto i 35 anni.
6 milioni, invece, gli italiani che si muoveranno entro i confini della penisola. Il 40% andrà in montagna, le località delle Alpi e degli Appennini hanno registrato il tutto esaurito; il 30% riaprirà le case al mare, le città marittime hanno programmato numerose manifestazioni per festeggiare l’anno nuovo; il 25% raggiungerà le città d’arte, in testa Roma, Firenze e Napoli ma anche città più piccole. Il restante 5% andrà in campagna, negli agriturismi e in luoghi di benessere.

Come sempre il mezzo di locomozione preferito è l’automobile, scelta dal 75% dei viaggiatori, seguita dal treno (20%) e dall’aereo (5%). La spesa media per i viaggi nazionali sarà di 400 euro e il 60% dei vacanzieri avrà un’età compresa tra i 30 e i 50 anni.
Soltanto 500.000 italiani, infine, hanno scelto di recarsi all’estero. La maggior parte non si allontanerà dall’Europa, le mete preferite sono Parigi e Londra. Il 10% ha invece deciso di spigersi più lontano, soprattutto Egitto e Mar Rosso, Caraibi, America Centrale e del Nord, Estremo Oriente e anche Oceano Indiano (25.000 persone circa). I viaggi avranno una durata media di 10 notti e un costo di circa 800 euro. Il 10% dei viaggiatori si sposterà in aereo.
Saranno Roma e Milano le città che si spopoleranno di più, rispettivamente con 300 e 200mila persone che andranno via, seguite da Torino e Bologna.