Situazione meteo: ‘Catharina’ se ne va

La perturbazione atlantica arrivata nella serata di ieri ha favorito la riattivazione della depressione ‘Catharina’ sul medio Tirreno. Questa, comunque, si sposterà molto velocemente, già in giornata, verso il Mar Ionio dove poi stazionerà un po’ più a lungo mentre nel contempo l’estensione di un promontorio a nord delle Alpi favorirà l’ingresso di correnti settentrionali più fredde, accompagnate da bora sull’alto Adriatico ma che garantiranno tempo buono al centro-nord fino ai primi dell’anno o anche un po’ oltre. Poco influente il temporaneo abbassarsi del flusso zonale verso le Alpi previsto ad inizio anno, anzi in tendenza subito dopo si ripristina un robusto anticiclone Mediterraneo.

Nel pomeriggio di oggi restano deboli nevicate in collina, mentre il crinale resta dentro le nubi e nebbia ma con pochi fenomeni nevosi, ma trovandosi complessivamente altri 15-30 cm di bella neve fresca; nella serata iniziano a diradarsi le ultime nubi residue in quasi tutte le zone.
Domani: notte serena, tranne qualche nube residua su alcune cime più esposte ad est, con alba caratterizzata da cielo limpido ovunque e ampia gelata sia della neve caduta in collina che delle zone rimaste umide su strade e aree di pianura. Ottima visibilità, da Modena e Reggio si vedranno Cimone e Cusna e probabilmente, verso nord, anche le prealpi. Giornata ben serena ovunque; in serata qualche nube media in transito.
Da venerdì 31 a lunedì 3: fine d’anno e principio del 2005 con tempo buono, soprattutto il 31 e l’1, con brindisi di mezzanotte sotto cieli stellati ovunque. Forse qualche nube in transito e lieve vento da W-SW il 2, ma essenzialmente di tipo alto o medio-alto e probabilmente a seguire ancor più bel tempo. Resta moderatamente freddo nelle valli e in pianura, lievemente più mite in quota, con zero termico in rialzo a 2000 m ma aria molto secca. Scarsa per ora la probabilità di nebbia, anche se qualche banco farà la sua comparsa nelle ore notturne.

Auguri dai Meteorologi dell’Osservatorio Geofisico di Modena.