La Provincia di Modena rinnova convenzione per Tesoreria

Nel 2005 e fino al 31 dicembre 2008 il servizio di Tesoreria della Provincia di Modena sarà ancora affidato a Unicredit Banca spa. Il Consiglio provinciale, infatti, nei giorni scorsi ha approvato all’unanimità il rinnovo della convenzione siglata nel 2000, dopo una gara tra diversi istituti bancari.

La possibilità di rinnovo era già contenuta nella stessa convenzione “le cui condizione, però, sono state migliorate a favore della Provincia” commenta l’assessore al Bilancio Stefano Vaccari ricordando, in particolare, la recente introduzione del mandato informatico a firma digitale.

Dal alcuni mesi, infatti, i mandati di pagamento della Provincia, oltre 14 mila all’anno, viaggiano “on line” garantiti dalla sottoscrizione con firma digitale. Niente più copie su carta, quindi, bensì un semplice clic per l’invio tramite Internet e l’archiviazione avviene su supporti ottici.

“La nuova procedura, confermata anche nel rinnovo della convenzione, utilizza a pieno le nuove tecnologie della telematica – spiega l’assessore Vaccari – e gli strumenti messi a disposizione dell’informatica applicata alla gestione degli atti amministrativi. In questo modo è possibile una più efficiente gestione dei flussi informativi con notevoli risparmi di tempo e maggiori possibilità di controllo”.

Tra le innovazioni introdotte anche un miglioramento dei tassi attivi e una riduzione degli eventuali tassi passivi, mentre è stato ridotto di quattro centesimi il cosiddetto “spread”, cioè il costo della commissione, sulla contrazione di mutui. La stessa riduzione, inoltre, è stata applicata sulla rinegoziazione dei mutui già contratti dalla Provincia con l’istituto bancario (13 milioni di euro) senza modificare i tempi di restituzione. E’ stata anche eliminata la penale per eventuali restituzioni anticipate dei mutui, così come sono state introdotte novità migliorative per la gestione della liquidità, in particolare dei pronti contro termine.