Formigine: nuova sede per la cantina sociale

E’ stato approvato il piano particolareggiato che destina la nuova sede alla Cantina Sociale di Formigine, dove confluirà anche quella di Sassuolo.

La Cantina Sociale di Formigine si amplia e si prepara al trasloco. In chiusura d’anno il Consiglio Comunale cittadino ha approvato all’unanimità il Piano Particolareggiato che assegna alla storica cooperativa una più idonea collocazione. La nuova sede sorgerà nell’area compresa tra la Via Radici, Via Mosca e la Modena-Sassuolo.
“Quello di consentire la delocalizzazione della nostra Cantina Sociale era un obiettivo che l’Amministrazione ha seguito con attenzione nel corso degli anni – spiega il Vice Sindaco di Formigine, Raffella Cattinari – La Cantina Sociale del resto aveva bisogno di un intervento che come questo valorizzasse una delle ricchezze del nostro territorio anche in quanto realtà cooperativa, soggetto economico a forte valenza sociale”.
La ricollocazione della Cantina Sociale risponde innanzitutto alla necessità di dislocare l’attuale sede, troppo a ridosso del centro storico, e valorizzare così una delle attività economiche formiginesi legate alla realizzazione di prodotti tipici.

“La preoccupazione era anche quella di accelerare quanto più possibile le procedure di approvazione del Piano per permettere alla Cantina di ottenere alcuni contributi stanziati dalla Comunità Europea: una grande occasione per il nostro territorio per avere un giusto riconoscimento a livello comunitario”.

L’individuazione di una sede idonea per la cantina Sociale di Formigine apre inoltre la strada ad un ulteriore elemento di sviluppo: la possibilità di fare confluire presso la nuova sede anche la Cantina Sociale di Sassuolo. “Questo ultimo aspetto in particolare si tradurrà – spiega il Vicesindaco – in una ulteriore valorizzazione per il territorio formiginese ma soprattutto in vista di un ulteriore sviluppo delle tecnologie e della qualità del prodotto stesso”. Il Piano Particolareggiato prevede, nel dettaglio, anche le opere viarie di raccordo ed interne all’aerea che agevoleranno lo scorrimento viario circostante, soprattutto nei momenti dell’anno in cui si intensifica l’afflusso di mezzi alla cantina. “Tra gli elementi già definiti – spiega Raffaella Cattinari – vi è anche la creazione, all’interno della nuova Cantina Sociale, di un punto d’accoglienza per gli ospiti che qui avranno la possibilità di degustare, scegliere e acquistare al dettaglio i vini. Questo rientra nella volontà dell’amministrazione di creare tutte le condizioni necessarie allo sviluppo di attività promozionali per il nostro territorio e le sue tipicità. Un appropriato progetto di percorsi ciclo-pedonali, aree verdi e di servizio, che comprendono anche i parcheggi da realizzare secondo i criteri discussi dal Consiglio Comunale, completa il quadro di quello che per noi è davvero un punto d’esposizione per uno dei nostri prodotti di qualità”.