Macchinette sigarette: esposti di Codacons

Durissima la presa di posizione del Codacons contro la circolare dei Monopoli di Stato che consente la libera apertura delle macchinette distributrici di sigarette quando le tabaccherie saranno chiuse.
L’associazione si rivolge a 101 Procure della Repubblica di tutta Italia a cui con un esposto chiede di aprire delle indagini contro i Monopoli e contro i tabaccai in relazione ai reati di concorso in vendita di tabacchi ai minori di anni 16 e istigazione a commettere reati.

Ricordiamo ai Monopoli e ai tabaccai – afferma il presidente Codacons Carlo Rienzi – che la vendita di prodotti da fumo ai minori è vietata dall’art. 730 del codice penale. Questa circolare invece, contrastando le norme vigenti, impedirà qualsiasi controllo sulla vendita di sigarette ai minori, con evidenti danni per la salute dei più giovani.
La circolare dei Monopoli è sbagliata e vergognosa – afferma Rienzi – e chiediamo quindi alle Procure della Repubblica di tutta Italia di intervenire sequestrando tutte le macchinette automatiche distributrici di sigarette che, consentendo l’accesso al fumo da parte dei minori, rappresentano una palese violazione delle leggi dello Stato, oltre che uno schiaffo deprecabile alla tutela della salute dei giovani, ancora una volta schiacciata da troppo forti interessi economici.