Infanzia: master su diagnosi ed intervento in caso di abusi

Un master di II livello per ‘Esperto nella valutazione, nella diagnosi e nell’intervento in
situazioni di abuso all’infanzia e all’adolescenzà: lo
organizza l’università di Modena e Reggio Emilia, in
collaborazione con Telefono Azzurro.


Il master per l’anno accademico 2004/2005, alla terza edizione, partirà il prossimo aprile e – si legge in una nota – offre un percorso “altamente professionalizzante e multidisciplinare nel campo del disagio infantile e adolescenziale, con particolare riferimento alle situazioni di abuso e maltrattamento e all’intervento integrato da parte delle diverse professionalità presenti sul territorio”. I docenti illustreranno e approfondiranno i diversi aspetti della gestione di un caso: dalla valutazione delle situazioni ‘a rischio’, alla progettazione di interventi preventivi e di cura, al trattamento
delle vittime e degli autori.
Le metodologie didattiche saranno diversificate: oltre alle lezioni e alle conferenze, a partire da quest’anno il master prevede che una parte della didattica sia svolta secondo le modalità della formazione a distanza, coinvolgendo i partecipanti in un laboratorio virtuale interattivo.

Diretto dal prof.Ernesto Caffo, ordinario di Neuropsichiatria
Infantile all’università di Modena e Reggio Emilia e presidente di Telefono Azzurro, il master ha durata annuale e si rivolge a laureati in una delle seguenti discipline: Medicina e Chirurgia, Psicologia, Giurisprudenza, Scienze dell’Educazione, Scienze
della Formazione o titolo equipollente. Le lezioni, con frequenza obbligatoria, si svolgeranno da aprile a novembre 2005, presso il Dipartimento materno infantile dell’ateneo per un numero complessivo di 550 ore: 250 ore di lezione teorica e 300 ore di stage formativo presso le sedi didattiche convenzionate.

Il costo è di 1.550 euro e le selezioni dei candidati, fino
ad un massimo di 32 partecipanti, avverranno per titoli ed esami.
Le domande di ammissione devono pervenire entro il 14 febbraio: le informazioni sono reperibili sul sito dell’università (Università Modena Reggio).