Reggio E.: in Appennino interventi per 1mln di euro

Approvato dalla giunta della Provincia di Reggio Emilia, su proposta dell’assessore alla Cultura e paesaggio Giuliana Motti, l’accordo di programma per la gestione dei finanziamenti deliberati dal commissario straordinario del Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano a favore della Provincia.

L’accordo riguarda la realizzazione di progetti che vedono impegnati diversi soggetti, dal Parco del Gigante a vari Comuni, alle associazioni montane. L’importo totale dei progetti ammonta a 1 mln e 254.114 euro.

La proposta, del Comune di Collagna, si pone l’obiettivo di avviare il parco tematico dei Laghi Cerretani come polo attrattivo e come modello sperimentale del turismo sostenibile, rafforzando i servizi e aumentando la capacità ricettiva da un lato, diminuendo l’impatto ambientale e tutelando gli habitat e le specie naturali dall’altro. Il costo stimato dell’operazione è di 150mila euro.

Il Parco del Gigante, attraverso la manutenzione dei sentieri segnalati dai Comuni e con caratteristiche di facile percorribilità, propone di realizzare e attrezzare una serie di percorsi per collegare i Centri visita tematici, intesi come ”porte di accesso” al Parco, con le parti più belle sotto il profilo paesaggistico e naturalistico. Questi interventi interesseranno le aree di Sparavalle-Parco Flora in comune di Busana, il Mulino di Cerreto in comune di Collagna, Tarlanda-Ponte Ozzola e il percorso Decauville in comune di Ligonchio, la Torre dell’Amorotto e l’Abetina Reale in comune di Villa Minozzoe Lagastrello e Pratizzano in comune di Ramiseto. L’importo complessivo degli interventi è pari a 100mila euro.