Dipendenti Cna solidali con paesi colpiti dal terremoto

Una partecipazione al dolore per la tragedia che ha colpito il sud est asiatico che non si ferma al cordoglio. L’Associazione modenese, infatti, da alcuni giorni ha promosso tra i propri dipendenti una raccolta di fondi da devolvere a Medici senza frontiere e alla Croce Rossa Italiana.


Sono più di 200 i dipendenti di CNA che hanno devoluto 222 ore di permessi retribuiti alle popolazioni colpite dal maremoto. Un numero
destinato a crescere al rientro dalle festività di numerosi addetti. La raccolta verrà per questo chiusa il 15 gennaio.