Scontro treni: Lunardi, questione sicurezza è centrale

Sul luogo dello scontro Pietro Lunardi, ministro delle Infrastrutture, si dice “addolorato per l’accaduto”. “Dal 2001 il governo non ha investito solo sull’Alta velocità ma anche sull’ammodernamento e il potenziamento delle rete ferroviaria esistente. Questo governo – ha aggiunto Lunardi – ha fatto della sicurezza, stradale e ferroviaria, una delle questioni centrali”.


“Il raddoppio della linea ferroviaria Bologna-Verona è inserito nella Legge Obiettivo, i relativi progetti sono approvati e già stanziati i finanziamenti. La linea Bologna-Verona è importantissima – ha proseguito il ministro – perchè fa parte del Corridoio 1; tuttavia in passato i governi di sinistra hanno rallentato il potenziamento delle reti i cui fondi sono stati invece sbloccati grazie all’intervento della legge Obiettivo”.