Scontro treni: ferrovieri fermi 10 minuti mercoledì

In memoria delle vittime dell’incidente fra due treni avvenuto ieri nei pressi di Crevalcore, sulla linea Bologna-Verona i ferrovieri italiani si fermeranno mercoledì 12 gennaio dalle 11.50 a mezzogiorno.

Lo hanno deciso le sei organizzazioni sindacali di categoria (Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Sma, Ugl e Orsa) per rilanciare la questione della sicurezza e del potenziamento della rete ferroviaria.

Sono salite nel frattempo a 14 le vittime dell’incidente mentre sono un’ottantina i feriti di cui 2 gravi. Per identificare 11 delle vittime sara’ necessario il test del Dna.
La procura di Bologna ha aperto un fascicolo per disastro ferroviario colposo.

Il ritrovamento della scatola nera del treno passeggeri consentira’ di avere il dato della velocita’ al momento dello scontro. Lo strumento e’ stato recuperato materialmente da due ingegneri con la collaborazione del personale delle ferrovie.

Trenitalia paghera’ i funerali di tutte le vittime dell’incidente ferroviario. Sempre a spese della societa’, i circa 40 parenti dei cinque ferrovieri morti, molti dei quali sono arrivati a Bologna fin da ieri sera, sono alloggiati in un albergo nei pressi della stazione centrale. Trenitalia paghera’ anche tutta l’assistenza necessaria ai parenti dei feriti e delle vittime. E’ sempre attivo inoltre il numero verde messo a disposizione da Trenitalia (800852035) per avere informazioni sull’incidente, sui passeggeri a bordo del treno, sull’assistenza ai parenti e ai viaggiatori e sulla circolazione dei treni nell’area di Bologna. Un’equipe medici e psicologi e’ infine operativa all’obitorio Bologna per prestare una prima assistenza ai parenti delle vittime.