Fumo: Nas, facciamo controlli ma anche educazione

“Stiamo facendo e faremo i controlli necessari, perché esiste una legge che va rispettata, ma avremo un atteggiamento non invadente e non spiccatamente repressivo e avremo anche una funzione educativa”. Così il generale Emilio
Borghini, comandante dei carabinieri del Nas riassume la strategia messa in atto rispetto alla legge antifumo.


“Di fronte ai dati degli scienziati che dimostrano che il fumo passivo produce danni – ha aggiunto Borghini – occorre che la gente diventi più matura e capisca che è meglio non fumare”.