Formigine: nuova viabilità a Ponte Fossa

Sono ormai in fase di ultimazione i lavori che porteranno a breve all’apertura del nuovo svincolo di Ponte Fossa, nei Comuni di Formigine e Fiorano.

Il riassetto del viabilità in uno dei tratti più critici del comprensorio ceramico prevede l’utilizzo dei tratti terminali di via Ghiarola Nuova, di Via per Sassuolo, del nuovo ponte sul torrente Fossa e del tratto corrispondente di via Radici, quale parte di una nuova grande rotatoria che faciliterà il deflusso veicolare nelle intersezioni e renderà assai più rapido e fluido il collegamento con la limitrofa arteria Modena-Sassuolo.
La novità principale è comunque quella che riguarda i veicoli che percorrono Via Radici in direzione Modena: in corrispondenza del Torrente Fossa saranno infatti obbligati a svoltare a destra su Via Ghiarola Nuova per poi immettersi su Via per Sassuolo e ricollegarsi infine su via Radici.

“Si tratta di un’opera fondamentale per il territorio formiginese – spiega il Sindaco Franco Richeldi – di cui una parte fondamentale realizzata grazie all’impegno economico sostenuto dalla nostra Amministrazione Comunale. Si è trattato di un impegno rispetto il quale infatti non potevamo e non volevamo sottrarci pur di ridurre il traffico, ormai insostenibile per gli automobilisti ma anche per i cittadini, che quotidianamente si formava all’altezza della frazione di Corlo”. Nell’occasione verrà aperto anche il collegamento su Via per Sassuolo, con la nuova rotatoria di uscita dello svincolo di Formigine già ultimata, che renderà agile alle auto il raggiungimento del centro cittadino, un’opportunità garantita e ulteriormente rafforzata dal divieto di circolazione, su questo tratto di strada, imposto agli automezzi pesanti che potranno invece raggiungere Formigine solo percorrendo Via Ferrari. “Il nuovo svincolo di ponte Fossa consente al traffico pesante – aggiunge il Sindaco Richeldi – di inserirsi all’interno delle arterie di attraversamento della zona senza incidere sulla viabilità ordinaria. Da qui in poi l’impegno dell’Amministrazione sarà quello di proseguire verso questa direzione, collegando il nuovo svincolo con un’altra opera ancora più significativa per il nostro territorio qual è la tangenziale Sud che collegherà la Modena-Sassuolo con la Via Giardini, evitando l’attraversamento dei centri ubani”.