Situazione meteo: il föhn precede il gran freddo

Le correnti da nordovest stanno innescando un fenomeno di föhn in Pianura Padana e Appennino, con riscaldamento ulteriore della massa d’aria mite; l’aria fredda presente a nord delle Alpi inizierà a traboccare dalla sera di oggi mentre una depressione è attesa in veloce transito domenica; lunedì inizierà a strutturarsi meglio la saccatura in quota, ma col suo asse che manterrà il Modenese proprio al margine della zona perturbata nevosa. Ulteriore, complesso e incerto scenario poi ad inizio settimana con la discesa del vero vortice polare e l’afflusso di aria in parte artica continentale: ciò premette un periodo freddo o anche gelido, con nuove fase a rischio di neve per le nostre zone sia di pianura che di montagna.

Domani: prima parte della giornata in gran parte soleggiata e limpida e con ottima visibilità, anche dalle città si vedranno sia crinale che le prealpi, dal pomeriggio rapido aumento delle nubi ed in tarda serata possibili deboli precipitazioni irregolari: possibile una spruzzata di neve oltre gli 800-1000 m, al di sotto prevalenza nevischio; in pianura al 70% pioviggini o piovaschi.

Fino al mattino di domenica molto nuvoloso-coperto con deboli precipitazioni accompagnate da limite neve in abbassamento: prima piovaschi poi neve o nevischio occasionalmente anche in pianura, ma con fenomeni deboli irregolari. In Appennino neve quasi ovunque, probabilmente solo una spruzzata su Reggiano e Parmense, più apprezzabile su Modenese e soprattutto nelle zone più orientali. Attenuazione dei fenomeni dalla tarda mattina e diradamenti nel pomeriggio, ad esclusione del settore Appenninico più orientale che rimarrà dentro le nubi.

Da lunedì: progressivamente sempre più freddo, da martedì-mercoledì gelido soprattutto in montagna (-15°C a 1500 m), freddo anche in pianura, indicativamente fra –6,-8°C di notte e +2 di giorno quando rasserena, poco sotto zero a cielo coperto e durante le eventuali nevicate. Probabilità di neve per lunedì: per la pianura 65%, per un evento debole e al limite della zona interessata dai fenomeni, nevicate moderate con probabilità al 90% in Appennino.

(Fonte Osservatorio Geofisico Modena).