‘Il tenace soldatino di stagno’ al Teatro Cittadella

Nell’ambito della rassegna ‘La domenica non si va a scuola’, la compagnia perugina Fontemaggiore presenta Il tenace soldatino di stagno, una delle favole più famose di Hans Christian Andersen, in scena al Teatro Cittadella di Modena, domani, domenica 23 gennaio, alle ore 16.


Dello scrittore danese, quest’anno ricorre il bicentenario della nascita. A renderlo celebre nel mondo sono le sue fiabe, in tutto centocinquantasei. Parecchie hanno spunti autobiografici: La sirenetta, lo stesso Soldatino di stagno, La pastorella e lo spazzacamino, Il brutto anatroccolo, contrappongono al sogno la tenace malinconia della vita vera, e alludono alle delusioni amorose dello scrittore. Anche il lieto fine, quando c’è, è aperto a più interpretazioni: la felicità del «brutto anatroccolo» trasformato in cigno serve a capire che la felicità vera era poi l’altra, quando l’anatroccolo sguazzava nel fango, vicino alle radici del mondo.

La storia del soldatino ha inizio di notte. Nel suo laboratorio il Babbo più famoso di tutti i babbi sta iniziando il suo viaggio intorno al mondo per consegnare i doni. E’ un viaggio che lui ed i suoi assistenti preparano molto accuratamente. Tutto deve essere pronto ed al suo posto. Tre giocattoli, per una strana sorte, vengono lasciati a casa. Un soldatino perché mancava lo stagno per fargli una gamba, una ballerina troppo perfetta consegnata in ritardo, un troll invidioso caduto dal sacco. Anche loro vivranno una storia di amore, di invidia e di tenacia.

Info e prenotazioni: 059.2136021 o 059.206993.