Appello alla Memoria

La Giunta Comunale di Formigine, in occasione del prossimo 27 Gennaio, fa appello alla memoria, quella storica, quella umana.

Giovedì prossimo ricorre infatti la 5° Giornata della Memoria, l’iniziativa internazionale che la Comunità Europea dedica al ricordo dei terribili fatti del Secondo Dopoguerra, dalla persecuzione nazifascista allo sterminio di 6 milioni di ebrei, che segnarono il secolo scorso come la pagina più sanguinosa di tutta la Storia dell’umanità.

E’ in questa occasione che il primo cittadino e gli assessori di Formigine invitano i Consiglieri Comunali, i dirigenti degli istituti scolastici, le Forze dell’ordine, le comunità parrocchiali e la comunità tutta ad aderire alla commemorazione collettiva promovendo momenti di confronto, conoscenza, ricordo e raccoglimento per il 60° anniversario dell’apertura dei cancelli del campo di sterminio di Aushwitz.

“I fatti sovraumani che vennero perpetrati in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale – commenta il Sindaco di Formigine Franco Richeldi – sono un patrimonio inestimabile della memoria collettiva. Essi vanno dunque conservati e tutelati: non possono andare perduti con la scomparsa biologica dei testimoni e dei sopravvissuti ma devono resistere al tempo anche per soffocare sul nascere qualsiasi possibilità di un ritorno dell’intolleranza e dell’irrazionalità che portò, appena 60 ani fa, alle persecuzioni razziali e politiche, ai forni crematori e all’eccidio di un intero popolo”.