‘Giornata della memoria’ a Sassuolo

Il 27 Gennaio del 1945 venne liberato il Campo di sterminio di Auschwitz, epicentro della macchina di sterminio nazista, e quella data è assunta a simbolo dell’orrore dell’olocausto e dei totalitarismi dal 2000, quando fu istituita attraverso l’apposita legge la ‘Giornata della Memoria‘.

L’Amministrazione Comunale sassolese, unitamente a tutti gli altri enti e associazioni promotrici, Scuole, enti e Associazioni culturali, propone anche quest’anno, anniversario del 60° anno della Liberazione di Auschwitz, attraverso un articolato programma di proposte, a riflettere sulla storia e la memoria di quegli avvenimenti.

Proprio il 27 gennaio, giovedì mattina, alle 11.00, il Sindaco Graziano Pattuzzi, accompagnato dai rappresentanti delle Associazioni e dal Gonfalone del Comune di Sassuolo, poserà una corona alla memoria dei caduti e dei deportati nei campi di sterminio presso la lapide che li ricorda, al Parco di viale xx Settembre.
Un gesto semplice e di forte valore simbolico per sottolineare l’importanza ed il senso vero e proprio della ricorrenza.

Domenica 30 gennaio, in mattinata, a partire dalle ore 10.30, è previsto un incontro pubblico di approfondimento presso la Sala riunioni della Paggeria comunale di via Rocca dedicato al tema ‘Ricordare la Shoah per costruire una memoria europea’. Relaziona Paolo Fantoni, Presidente dell’Istituto Gramsci di Sassuolo.
A seguire un suggestivo concerto con il gruppo di Amit Arieli che proporrà musiche della cultura ebraica e dedicate all’olocausto.

Di particolare rilievo quindi risulta la proposta (riservata alle scuole ed in parte pubblica) elaborata dal Liceo Scientifico “Formiggini” che, con il patrocinio del Comune, ha costruito e proposto un articolato programma di approfondimento (lezioni incontri e spettacoli) della Cultura ebraica, a partire dal testo sacro: la Bibbia.

Questo quindi il Programma completo delle iniziative che si snoderanno da gennaio a sino ad aprile:
-Giovedì 27 gennaio: Piazza Garibaldi, Parco di viale XX Settembre, ore 11,00. Alla presenza del Sindaco Graziano Pattuzzi e dei rappresentanti delle Associazioni posa di una corona presso il monumento ai caduti e agli internati nei campi di sterminio.

-Domenica 30 gennaio: Sala conferenze della Paggeria, via Rocca 9, a partire dalle ore 10.30, incontro pubblico sul tema “Ricordare la Shoah per costruire una Memoria Europea” a cura di: Paolo Fantoni, Presidente dell’Istituto “Gramsci” di Sassuolo. A seguire, Concerto di Musiche Ebraiche (dalla musica klezmer alla musica sinagogale ai canti dell’olocausto) a cura di Amit Arieli.
-Giovedì 3 febbraio: incontro introduttivo (Hebraica Veritas) su “La Bibbia come grande codice della cultura occidentale (e non solo)” con Brunetto Salvarani presso l’Aula Magna del Liceo Formiggini
a partire dalle 20.45, aperto a tutti.
Dal 18 febbraio al 18 marzo: cinque lezioni sulla lingua ebraica del prof. Gian Paolo Anderlini, presso il Liceo Formiggini, a cura dello stesso Liceo Scientifico.
Mercoledì 13 aprile, Teatro San Francesco, via San Francesco, spettacolo musicale – “Il ritorno alla fede del cantante di Jazz” di Enrico Fink. Regia sonora di Guglielmo Gagliano.

Informazioni e prenotazioni sul corso di Lingua Ebraica c/o: Liceo Scientifico “Formiggini” (0536)88 25 99.

Per lo spettacolo teatrale: Cinema-Teatro San Francesco (0536)98 01 90.