Modena: in scena la storia di Etty Hillesum

Nel 1942 lavora come dattilografa presso una sezione del Consiglio Ebraico. Potrebbe salvarsi la vita, ma nella prima grande retata di Amsterdam sceglie di non sottrarsi al destino del suo popolo e si avvia al campo di sterminio con gli altri ebrei prigionieri.

A Etty Hillesum, nata in una famiglia della borghesia intellettuale ebraica olandese e morta ad Auschwitz nel novembre del 1943, è dedicata la rappresentazione teatrale ‘L’amore della solidarietà‘, in programma questa sera alle 21 nel Teatro Guiglia di via Rismondo 73.
Lo spettacolo viene portato in scena dalla compagnia Gli Aggregati per la regia di Luigi Gozzi e a cura dell’Associazione Italia-Israele nel quadro delle iniziative organizzate a Modena per la ‘Giornata della memoria’.

Sempre oggi il Teatro Guiglia ospita alle 17 una conferenza di Valerio Marchetti dell’Università di Bologna sul tema ‘La Resistenza ebraica in Europa‘. Introduce Lorenzo Bertucelli, presidente dell’Istituto storico di Modena.